Tempo libero

Dubsmash vs. My Idol – Quale l’app migliore?

Scontro tra app, Dubsmash contro My Idol

In principio fu Dubsmash… Poi venne My Idol

Come in una partita a Risiko, oggi sembra giocarsi uno scontro tra queste due app e, quindi, tra le due società di esse produttrici: la prima tedesca, la seconda cinese. Ma di cosa trattano le app in questione? I giornalisti hanno parlato di “video-selfie“. Io, invece, direi “Tutti possono avere i loro quindici secondi di celebrità“.

Entrambe sono basate sulla riproduzione di un video dalla breve durata in cui si mettono in mostra le proprie abilità doppiatrici/danzanti. Volente o nolente, destinataria è la nostra cerchia di amici interattivi, i quali sono costretti a veder riempite le proprie bacheche social da novelli pole dancers o mimi in erba.
Non essendoci prove da superare o un record da battere, l’unico obiettivo sembra essere quello della condivisione, oltre al cazzeggio totale. Più la propria rete è grande, più c’è la possibilità di diventare virali.

Ma, l’ipervelocità a cui corre Internet non perdona, quindi non si fa in tempo a decretare un vincitore, che già un altro scalpita per prenderne il posto. Finora, almeno per quanto riguarda Dubsmash, è una torinese di diciannove anni, tal Carlotta Minutillo, a detenere la fascia di colei che, grazie a un video-collage con i suoi doppiaggi migliori, ha collezionato il più alto numero di visualizzazioni sul proprio canale Youtube (buono o cattivo segno?).

Scontro tra app, Dubsmash contro My Idol

Andiamo comunque ad analizzare nel dettaglio le due famigerate app, vedendone i pro e i contro.

Dubsmash vs. My Idol – Quale l’app migliore?

Dubsmash

✓ Servizio gratuito
✓ Interfaccia semplice
✓ Molteplici suoni suddivisi in categorie
✓ +10 lingue d’uso, tra cui l’Italiano, l’Inglese, il Francese, il Tedesco
✓ Possibilità di applicare filtri o parti di testo per rendere più accattivante l’immagine
✓ Condivisione sui principali social e servizi di instant messaging, quali Whatsapp, Messenger
✓ Interazione tra gli utenti
✓ Canali personali tramite i quali essere aggiornati sulle ultime novità dell’app, quali Tumblr, Facebook o Youtube

✗ Dimensioni pesanti (25 MG ca.)
✗ Lentezza nel caricamento dei video
✗ Stanchezza nel generare contenuti

My Idol

✓ Servizio gratuito
✓ Interfaccia intuitiva
✓ Creazione di un avatar sulla base di un instaselfie o di un selfie precedentemente scattato ma mai usato
✓ Possibilità di migliorare l’avatar secondo il proprio gusto personale
✓ Diverse attività con cui misurarsi, dal canto alla pole dance
✓ Condivisione sui principali social, da Facebook a Instagram, passando per Twitter

✗ Solo due lingue d’uso (una è il cinese)
✗ Dimensioni, ma che dico pesanti…De più (79.5 MG!)
✗ Lentezza nel caricamento dei video
✗ Scaricabile solo dai possessori di Iphone e quindi sistema operativo IOS

Ora che siete a conoscenza di ciò che vi aspetta, non resta che scegliere quale delle due app risponde più alle vostre esigenze. Ma, soprattutto, sarete apprezzati o no dal favoloso popolo del Web? Attendiamo ansiosamente il responso.

Gabriele Fortuna

Disoccupati ai fornelli con un corso di cucina

Disoccupati ai fornelli con un buon corso di cucina

Sopravvivere alla mancanza di lavoro con un corso di cucina è possibile… Leggete qua come…

Cosa fare una volta finita l’università? Quanti di noi se lo sono chiesti una volta preso il diploma di laurea (soprattutto se il diploma in questione riguarda le Lettere)? Bisognerebbe trovare un lavoro ma, ammettiamolo, di questi tempi è più semplice far passare un cammello per la cruna di un ago che essere stipendiati in maniera regolare. E allora perché, nel mentre che inviamo curriculum su curriculum, sperando che qualche santo ci prenda, non frequentiamo un bel corso di cucina base in modo che, pure se nel frigo c’è quasi il deserto dei tartari e nella credenza un pacco di pasta che è sul punto di fare le farfalle, almeno per una sera avremmo saputo arrangiarci e potremmo dire di essere sazi?

Disoccupati ai fornelli con un buon corso di cucina

Sopravvivere alla mancanza di lavoro con un corso di cucina

Quanti di noi indecisi sul da farsi, si sono ritrovati ad aprire la classica scatoletta di tonno, rischiando di mutilarsi? Quanti di noi volendo mettersi alla prova, non hanno quasi rischiato di dare fuoco a casa? A me è successo, non una sola volta… Ecco perché mi sono deciso a frequentare un corso che mi rendesse capace almeno ad accendere i fornelli. Vi racconto quindi la mia storia… Ho sempre avuto una passione per il cibo e mi ha sempre affascinato vedere mia nonna, mia madre preparare le pietanze con la scrupolosa attenzione di uno scienziato, ma anche con la semplice dimestichezza di una casalinga che ha appreso da tempo le basi del mestiere.

Ero stanco però di mangiare e basta… Volevo apprendere la sacra arte dei fornelli. Ho cominciato allora a guardare su Internet se ci fosse qualcosa che potesse fare al caso mio. Sareste veramente sorpresi nel constatare quanti corsi o lezioni singole di cucina vengano organizzati da scuole specifiche, ristoranti attrezzati per l’occasione o, addirittura, la Regione. E così aggirandomi tra un corso sul sushi e una lezione monotematica con oggetto l’asparago, mi sono trovato a scegliere fra tre corsi per principianti.

Cosa mi ha spinto a preferire uno agli altri due? Sicuramente tre fattori:

  • 1) Rapporto quantità/prezzo. Se si è alle prime armi, bisogna iniziare dall’ABC, come sapere, per esempio, quando salare l’acqua. Perciò, invece che seguire un corso da cinque lezioni a 250 €, seguitene uno da dieci allo stesso prezzo;
  • 2) Rapporto qualità/prezzo. Il programma offerto è molto importante. Preferitene uno dettagliato a uno confuso; preferitene uno che centri il vostro obiettivo a uno che vi faccia odiare lo spadellare e friggere le pietanze;
  • 3) Serietà. Molte associazioni improvvisano corsi senza però avere locali, strumentazioni adeguate e insegnanti capaci. Se non trovate recensioni sul Web, fareste bene a farvi un giretto sul luogo del delitto, prima d’iscrivervi e pentirvi.

Se farete attenzione a questi piccoli consigli, sarete più che soddisfatti. E soddisferete anche chi vi sta accanto. Penso non esista piacere più grande che sentire chiedervi il bis dalle persone a cui preparate da mangiare. D’altronde, come ho letto in una graphic novel dal titolo Acquolina-La mia vita tra i fornelli, “Il cibo è felicità, conforto, energia e – perché no? – un ottimo strumento di corruzione”.

Gabriele Fortuna

Magma Mobile presenta Glozzle

Magma Mobile presenta Glozzle

Magma Mobile, piccolo team di sviluppatori indipendenti francesi, presenta Glozzle, un ingegnoso quanto immediato puzzle 3d in stile neon, che mette alla prova il tuo colpo d’occhio e la tua velocità in un gameplay cool e innovativo, con una meccanica chiara e rapida.

Magma Mobile presenta Glozzle

Velocità e occhio con Glozzle di Magma Mobile

Glozzle è un gioco dalla meccanica semplice, ambientato in un contesto 3d futuristico e minimalistico, basato sulla velocità di movimento e sul colpo d’occhio. Il tuo compito è quello di ricostruire un’immagine divisa in pezzi sparsi per lo schermo, ruotando l’ambiente di gioco. Le immagini da ricostruire rappresentano oggetti della nostra vita quotidiana come palloni, lampadine, coltellini svizzeri, frutta e altro ancora, oppure altri che ricordano altri giochi di Magma Mobile (le bolle di Bubble Blast, gli animali di Animals, i cristalli di Space Maze ecc..).

Più veloce sarai e punteggi e voti maggiori otterrai. Indipendentemente dalla difficoltà ogni livello punta sull’immediatezza: possono bastare pochi secondi anche per ricostruire un oggetto particolarmente complesso, avrai quindi bisogno di aguzzare la tua vista e il tuo ingegno. In ogni caso, anche dopo aver terminato un livello, puoi sempre ripeterlo per provare a battere i tuoi record, se invece ti trovi in difficoltà, una volta ogni 24 ore il gioco ti darà la possibilità di avere un suggerimento.

Schermata di gioco di Glozzle

E’ presente della pubblicità, tuttavia non invasiva, mentre per salvare i tuoi progressi è disponibile il collegamento con Google. Oltre all’essere completamente gratuito non richiedendo di spendere denaro reale, Glozzle ha requisiti particolarmente bassi sia per l’hardware che per lo spazio di archiviazione, è quindi un perfetto esempio di semplicità adatta a tutti che si basa su un’idea innovativa. Con più di 3000 livelli, tre difficoltà e controlli essenziali, è un’occasione da non farsi sfuggire assolutamente se si vuole giocare allenando la mente.

Scarica ora Glozzle, disponibile per tutte le piattaforme mobili, o giocaci ora direttamente sul tuo browser. Da solo o con i tuoi amici, mettiti in gioco con un puzzle 3d innovativo e originale, non perdere l’occasione.

Teaboy Games presenta Fallen

Teaboy Games presenta Fallen

Teaboy Games, piccolo team di sviluppatori indipendenti dell’Essex in Inghilterra, è lieto di presentare la sua nuova creazione: si tratta di Fallen, un semplice ma ingegnoso gioco basato sulla velocità che mette alla prova i tuoi riflessi, con una meccanica accattivante e immediata da capire.

Teaboy Games presenta Fallen

Metti alla prova i riflessi con Fallen di Teaboy Games

Un gioco dalla meccanica estremamente semplice, interamente realizzato in Html5 e ambientato in un contesto minimalistico e colorato, questo è Fallen. Il tuo compito è quello di girare una ruota, in fondo allo schermo e colorata di verde, rosso e blu, per far combaciare i suoi colori con quelli delle palline che cadono dall’alto quando la colpiscono; più aumenta il tuo punteggio più aumenta la velocità con cui dovrai reagire, in quanto anche le palline aumenteranno la velocità oltre che il loro numero.

Più punti totalizzerai e maggiore sarà la possibilità di acquistare dei power up, come bombe per distruggere le palline o rallentatori, che ti daranno l’opportunità di aiutarti e rendere il gioco più avvincente, nonchè di raggiungere punteggi sempre più alti e migliorare ogni volta il tuo record personale. Come ogni endless game che si rispetti, neanche questo ha mai fine ma è aperto ad ogni record possibile immaginabile, infatti terminerà solo quando avrai esaurito tutte e tre le tue vite.

Schermata di gioco di Fallen

Una grafica minimale e una musica rilassante perfettamente in tema completano il quadro, talmente immediato che bastano solo pochi secondi per capirlo a pieno. E’ disponibile direttamente da browser sul tuo pc o smartphone, senza bisogno di alcun download.

Gioca ora con Fallen, metti alla prova la tua prontezza di riflessi e batti i tuoi record, sfida te stesso o i tuoi amici in una gara senza fine, all’insegna di punteggi sempre più alti.

close
Facebook Iconfacebook like buttonTwitter Icontwitter follow button